progetti
Quando siamo chiamati ad affiancare imprenditori e managers in un percorso di miglioramento per un arco temporale impegnativo, oppure più limitato, ad esempio per ottenere un parere da professionisti indipendenti, oppure avere un confronto per ottenere nuove idee siamo consapevoli dei limiti operativi e delle difficoltà talvolta emotive che sono presenti nelle aziende che si rivolgono alla consulenza. Il processo di cambiamento non è mai così semplice e automatico come il committente potrebbe prefigurarlo o come lo desidera.
Molte situazioni esterne al progetto solitamente intervengono, lo influenzano e spesso lo condizionano.
Il contesto di progetto per noi è sempre asettico, per il cliente quasi mai. Insieme al cliente condividiamo le responsabilità di conduzione dei progetti di miglioramento e da esperti sappiamo che non ha mai buon esito presentare lo scopo del progetto come un obbligo per l'azienda: "Si deve fare, altrimenti le cose peggioreranno".
Al contrario è opportuno rappresentare tutte le opportunità per l'azienda connesse alla realizzazione del progetto: "Se si fa bene questa è la convenienza....".
Realizzare un progetto perchè è un obbligo, inevitabilmente produce fastidio. E il fastidio prima o poi spinge al rifiuto. Condurre un progetto come opportunità, stimola la convenienza e la convenienza promuove il coinvolgimento e rafforza l'impegno.

 

 

La tipologia dei progetti scaturiti dalla proposta di Dinamica è bilanciata fra gli ambiti della strategia, della formazione e dei diversi settori dell'organizzazione aziendale:

 

 

Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser